Le differenze tra pedicure estetica e curativa

Chi lavora nel mondo dell’estetica lo saprà: sono due i diversi tipi di pedicure, una prevalentemente estetica e una più medica, che va a risolvere alcuni problematiche più delicate del piede, non solamente a migliorare il suo aspetto.
Parliamo in questo articolo soprattutto degli interventi sui piedi che possono essere eseguiti all’interno dei centri estetici, per la soluzione di problematiche più serie bisognerà rivolgersi invece alla consulenza di un podologo.

Una cosa è sicura: mantenere i piedi in buone condizioni e ben curati è importante, non solo per la bellezza ma anche e soprattutto per il benessere e per potersi sentire a proprio agio in ogni situazione, sia d’estate che in inverno.
Andiamo allora a scoprire le principali differenze tra un trattamento di pedicure estetico e uno curativo.

differenze-pedicure-estetica-curativa

La pedicure estetica

Finalizzata a ridare un aspetto curato, fresco e sano alla pelle e alle unghie dei piedi, la pedicure estetica inizia sempre da un buon pediluvio, che servirà a distendere e ammorbidire la pelle e la zona attorno alle unghie, in modo da poter poi trattare al meglio queste aree. Sul nostro shop sono disponibili accessori per pediluvio professionali, vaschette con riscaldamento dell’acqua per donare ai piedi una sensazione di immediato benessere, agevolando i trattamenti successivi che sono, in particolare, un’esfoliazione e scrub per rimuovere gli strati di pelle più superficiali e rovinati, la sistemazione delle unghie con taglio, limatura e levigatura delle stesse e infine, se richiesta dal cliente, l’applicazione dello smalto.

La pedicure estetica è dunque un intervento che avrà un effetto estremamente rilassante sul cliente, magari accompagnata anche da un massaggio alla pianta del piede che allevierà stress e tensioni.

La pedicure curativa

Il trattamento di pedicure di tipo curativo può essere svolto sia dall’estetista, nei casi di problematiche lievi quali calli, duroni o ispessimenti della pelle, risolvibili con l’ausilio di strumenti quali tagliacalli, raspe, lime e altri attrezzi professionali, oppure dal podologo in caso di calli più profondi, occhi di pernice o unghie incarnite.
Nei casi più complicati il podologo potrà anche indicare dei trattamenti farmacologici.

Il nostro consiglio è quello di effettuare una pedicure professionale una volta al mese: questo ti consentirà di avere sempre piedi in ottima salute.